Corso di regia a Genova

DA NOVEMBRE 2017

LA REGIA

L’arte di ideare, organizzare e dirigere uno spettacolo filmico. Tutto ciò che è ripreso può essere spettacolare ed emozionante se fatto con gli strumenti giusti e la preparazione necessaria.

Le immagini possono prendere vita se si sa come catturarle, evidenziarne l’emozione ricevuta e fonderle alla realtà in cui viviamo. Comunicare con la macchina da presa vuol dire fornire allo spettatore una fotografia delle proprie emozioni e della realtà che si vuole far conoscere.

I metodi di regia hanno alla base la conoscenza della forma d’arte che vogliono creare, la psicologia del pubblico, la cognizione di ogni strumentazione disponibile e necessaria per la realizzazione, le capacità di comunicare con qualunque mestierante previsto dalla troupe, le vie per la produzione e la distribuzione.

La figura del regista è lo strumento di comunicazione principale che porta il messaggio del prodotto dalla sua ideazione agli occhi dello spettatore. Bisogna essere abili narratori e avere senso del ritmo, conoscere la struttura generale delle altre arti al fine di disporle al meglio sulla carta, sul set e in post-produzione (musica, scenografia, recitazione, fotografia ecc.).

Come si struttura la tecnica registica? Quali sono gli strumenti fondamentali?

Questo corso si mantiene in costante equilibrio tra teoria e pratica, fornendo una ricca panoramica dei principali studi di settore,spaziando negli esempi tra epoche e generi, mirando a fornire gli elementi che permettano di andare oltre a ciò che è stato fatto fin ora, con la conoscenza indispensabile della storia del cinema e gli strumenti per conoscere, sperimentare e definire il proprio viaggio nel mondo della regia e della resa filmica.

IL CORSO

Utenza:
Il corso è aperto a chiunque sia interessato alla regia cinematografica e televisiva e voglia approfondirne i meccanismi, senza esperienza specifica.
Obiettivi del corso:
Fornire gli elementi base per essere introdotti nel mondo dell’audiovisivo, conoscere nel dettaglio l’attrezzatura (che non si limita alla telecamera o alla macchina fotografica) necessaria per ottenere le emozioni che si vogliono comunicare e i propri obiettivi, conoscere le formule necessarie per rilevare la qualità del prodotto (e dei prodotti), saper ottimizzare i tempi e poter organizzare al meglio una troupe e un set cinematografico.
Conoscere i sistemi di produzione differenti tra i vari prodotti filmici: cortometraggio, serie, documentario
Contenuti del corso:
Elementi di tecnica registica. Pratica con attrezzatura professionale sul campo e negli studi cinematografici (Cineporto). Dal racconto alle immagini. Alcuni film esemplari. Come immaginarsi un film. La troupe. I mestieri. Come esercitarsi e specializzarsi.
Strumenti:
Dispense, biblioteca disponibile negli uffici SDAC. Strumentazione per studio ed analisi di film e per montare sequenze girate durante le lezioni di pratica, oltre al cortometraggio finale.

Al termine delle lezioni seguirà il corso di produzione pratica gratuito rivolto agli studenti di tutti i corsi SDAC che serve a fornire l'esperienza necessaria a girare il cortometraggio di fine anno (che verrà valutato dai docenti SDAC e contribuirà sensibilmente alla valutazione finale).

Organizzatore: Alessandro Bellagamba

Come per il resto dei corsi gli iscritti hanno diritto ad uno sconto del 50% su un altro corso SDAC